giovedì 4 luglio 2013

Finalmente

Finalmente è finito Giugno, è arrivato il sole e forse, dico forse, io sto meglio.
Non che prima stessi male, ma neanche granché bene. Avevo accennato al "post-sfogo" scritto e mai pubblicato, ecco, quello mi ha aiutata di sicuro. Avete presente quando vi sembra tutto insormontabile, ci sono sempre mille complicazioni e il futuro è immerso nella nebbia più fitta? Ho superato anche questo. Le complicazioni sono solo nella mia mente, devo solo imparare a tenerle a bada quando e se si presentano. Niente è insormontabile. La nebbia prima o poi si dissolve, e comunque se non ti immergi mai, non riuscirai comunque ad uscirne.

#thinkpositive

questa è la mia grafia, chiunque abbia intenzione di spacciarla per la propria sappia che è in serio pericolo di vita!
Mia sorella e il suo fidanzato si sono decisi. L'anno prossimo si sposano, finalmente. Dico finalmente perché stanno insieme da quasi undici anni. E indovinate perché sono così felice. (Oltre alle motivazioni ovvie, tipo che mia sorella si sposa e io sono ovviamente felice per lei, chiaro no?) Credo che non potreste mai indovinarlo perché non mi sembra di aver mai accennato qui sul blog a questo argomento, quindi ve lo dico. Io sogno di organizzare matrimoni dal lontano 2001, anno di uscita del film "The wedding planner". Avete capito bene, sì, proprio quello con JennyfromtheBlock e quel fustacchione dal cognome impronunciabile, Matthew McConaughey. Se non l'avete mai visto e avete un paio d'ore della vostra vita da buttare al cesso da dedicare ad un'iniezione di romanticismo vi consiglio di guardarlo. Se non vi piacciono le commedie romantiche o avete problemi con i film zuccherosi e pieni d'amore fiabesco, lasciate stare. Non sono tra quelle che ricordano questo film per gli addominali e il sorriso di lui, io mi ero innamorata del mestiere di lei, di quella giacca del tailleur che custodiva mille attrezzi e rimedi in caso di emergenza prematrimoniale, della borsa che faceva invidia a quella di Mary Poppins, della sua calligrafia sulle partecipazioni.... *_*

Ad ogni modo, sono anni che conservo inserti di settimanali e depliant dedicati alle spose, mi leggo qualsiasi tipo di articolo "di settore", cerco location e prendo appunti sui dictat del bon ton e del galateo. Poi è arrivato Enzo. Anzi, direi "poi è arrivato RealTime". Date un'occhiata al palinsesto e capirete quanto sia falsa l'affermazione "sposarsi non va più di moda al giorno d'oggi".
Non trasformerò il blog in un "wedding.blog", per carità! Prima di tutto perché non è il Mio matrimonio e poi perché mia sorella neanche sa della sua esistenza, dunque non credo sia giusto spiattellare i fatti suoi in giro per il web senza neanche informarla. Al massimo vedrete le foto (censurate, come al solito!) quando tutto sarà a posto.
Se ve lo state chiedendo, sono stati i futuri sposi a darmi carta bianca per l'organizzazione. E se vi state chiedendo anche questo, sì, sarò la damigella d'onore, o la testimone  d'onore...come si dice in italiano???

Non è meravigliosa la vita?


Spero vivamente di non avere l'espressione di nessuna delle tre quel giorno.

Per non rimanere con un palmo di naso (qualcun'altro, oltre me, utilizza quest'espressione???) anche stavolta, ho deciso che anche se affronterò di nuovo il test d'ingresso per l'università di Parma, questo non sarà il mio solo ed unico obiettivo per il prossimo anno. Anno che inizia tipo da oggi, o ieri...più o meno. Non voglio rimanere delusa, nuovamente, e soffrirne così tanto da non saper prendere nessuna decisione. Se andrà bene sarò felicissima di iniziare questa nuova "avventura", e ancora più felice di affrontarla da sola. La realtà è che me la farò sotto dalla paura, ma l'adrenalina per il trasferimento e l'idea del "nuovo" saranno ottime compagne di viaggio. Se non dovesse andare come spero, allora mi troverò un lavoretto, uno qualsiasi, pensavo di iniziare con il babysitteraggio (me lo segna errore quindi deduco non esista...neologismi a go-go!), metterò via un bel gruzzolo, se mi servirà una mano sono sicura che i miei non si tireranno comunque indietro. Nel frattempo cercherò qualcosa di meglio, di più concreto. Se e quando capirò che non c'è niente per me qui, allora mi dedicherò a quello che più amo: viaggiare e approfondire le lingue.
Continuo a ripetermi "ho solo 23 anni, ho solo 23 anni, ho solo 23 anni..." e per ora sembra che funzioni.

Scriverlo anche qui mi dà ancora più consapevolezza. So che quando mi sentirò persa, o sarà ritornata la nebbia, potrò rileggere queste righe e ricordarmi che i grandi progetti non sono impossibili, ma solo più difficili.

Intanto, tra i progetti a breve termine, c'è una vacanza in Sardegna, ad Agosto. E forse un campo estivo a fine Luglio, in montagna, come animatrice di ragazzi dai 14 ai 18 anni. Per il primo sarò in compagnia di un'amica, non una qualsiasi, ma quella che nonostante tutto me stessa è ancora con me, e adesso che ad avere bisogno è lei, non la lascerò certo da sola. Per l'altro sarò sola, a vivere un'esperienza nuova insieme a gente mai vista, dovrò relazionarmi per forza con  persone sconosciute che per una settimana diventeranno la mia famiglia, i miei amici, e altre per cui dovrò essere un punto di riferimento. Tremo alla sola idea.

Quando non rischierò più di essere cacciata di casa e diseredata, vorrei farmi un tatuaggio. Non uno, ma questo.

da : http://shechive.files.wordpress.com/2012/06/berry-break-17-2.jpg?w=500
Stupendo, vero? 

Besitos Amigos ♥

4 commenti:

  1. Cri, bellissimo post!! Per quanto, curiosa come una scimmia, avrei voluto leggere il tuo sfogo, capisco che hai comunque trovato la soluzione, e questa e' una conquista enorme. La notizia di tua sorella poi e' magnifica, congratulazioni!! E sono sicura che organizzerai tutto alla grande - e quello e' uno dei miei film preferiti! Sei pronta a volare, Wendy. In bocca al lupo per l'Uni. Bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie grazie grazie Lucy!!! :)

      Elimina
  2. Il tatuaggio è fighissimo!!
    E buona organizzazione!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! ;) sì è magnifico secondo me, anche se credo sia su uno dei punti più sensibili al dolore!!!

      Elimina

qualcosa da dichiarare?