mercoledì 31 ottobre 2012

motivation (anti frustration) #5

from pinterest, modificata su pickmonkey

Non che io sia il tipo di persona che ama seminare terrore intorno a sé. Però quante volte mi sono immaginata di fare un'entrata in pieno stile Miranda Priestly
Per una volta mi piacerebbe che qualcuno vedendomi arrivare pensasse "oh ca--o, eccola!", con tanto di occhi spalancati e tachicardia. Eeeeeeeeeeeeeeeeeh. 
Pensieri sadici. Di mercoledì mattina.

besitosssss ♥
______________
Se per qualche motivo ho infranto qualche copyright pubblicando questa immagine prego il/la proprietario/a di farmelo presente (con un commento o una mail) e provvederò a toglierla o a citarlo/a nella didascalia. Grazie. ☺

domenica 28 ottobre 2012

ma sarò rincoglionita? (titoli postumi)



Buongiorno mondo bloggheristico!
Oggi è domenica, è tornata l'ora solare (giusto?) ed è anche arrivato il caro, vecchio e taaaaaaanto atteso autunno. Ma va? Ebbene sì, c'è ancora qualche buontempone che non si è stancato del freddo, delle foglie che cadono, del mio comodino che si riempe di palliativi vari, delle castagne che scoppiettano sul fuoco, della lotta per accaparrarsi l'ultimo centimetro di spazio rimasto libero dopo l'assalto al focolare, delle supercoperte di pile in cui arrotolarsi stile involtino, dei piedi freddi nel letto che per arrivare ad una temperatura umanamente accettabile ci vogliono fra le 3 e le 5 ore, della stufetta sempre attaccata ai cog...pardon, ai piedi di noi esseri umani surgelati, e insomma, sì, c'è ancora qualcuno a cui piace tutto questo.

A me invece all'inizio dà proprio sui nervi. Ma proprio tanto eh! Mi stresso, mi cadono tremilamilioni di capelli ad ogni lavaggio, mi si devasta la pelle perché il cambio di stagione alternato alla cadenza mensile del ciclo ha un impatto pari a quello di uno tsunami ormonale, il raffreddore fa capolino quando meno me lo aspetto e lo segue a ruota il maldigola e insieme ci facciamo compleanno, natale, capodanno, befana...e perchè no? Arriviamo anche a pasqua. Grrrrrr....

Avete notato però che ho scritto e sottolineato "all'inizio"? Via che ormai lo sapete, chi mi legge da un po' sa che poi mi ritrovo ad elogiare le bellezze di questa stagione, è solo nei primi giorni di assestamento che non riesco ad accettare tutti questi cambiamenti. Quest'anno poi sono giustificata anche da tutti i telegiornali che si ripetono all'infinito con la manfrina sull'estate che è durata troppo, che i nostri organismi non reagiranno bene, che attenzione soprattutto ai bambini che gli va in tilt la scansione degli orari giornalieri! Traduzione = non sanno più a che ora mangiare, andare a letto, svegliarsi, fare pipì. Ditemi che non è vero, mamme, vi prego ditemi che è un'altra cagata alla studioaperto e che in realtà i ritmi infantili dipendono solo in minima parte dai cambi di stagione! Quanto so' esaggggerati sti telegiornali!

Unica nota positiva di questi giorni : la cioccolata. A Perugia c'è Eurochocolate e se non ci siete mai stati : ANDATECI! Basta una volta eh, mica tutti gli anni dovete stare lì a piantonare lo stand della Lindt come i cavalli che aspettano lo zuccherino dopo aver saltato l'ostacolo, vale a dire come ho fatto io da quando mi ricordo! Non sto sponsorizzando niente e nessuno, non mi pagano -ovviamente-, però mi piace far conoscere una parte della mia regione più interessante di altre. È veramente una manifestazione carina...e buona, ma va'? [piccola nota : finisce oggi quindi...magari....pensateci per il prossimo anno!]
Ma non perdiamoci in una tazza di ciobar, la cioccolata mi interessa perché visto il brutto tempo, la tristezza a palate che mi pervade, i plaid già ben disposti sul divano e la SCARSISSIMA voglia di studiare, nel pomeriggio mi darò all'alta pasticceria con una delle mie specialità : la nutellotta. L'avete già vista qui, decisamente in buona compagnia. Mi preparo a questo momento da almeno un mese. Ho già tutto l'occorrente pronto, schierato nella dispensa in ordine di utilizzo! Sarà una bomba, lo so. A costo di farmi venire uno dei miei maldipancia epici da eccesso di zuccheri, me la faccio, me la mangio e me la spazzolo tutta da sola. Perché c'è ancora gente che va in giro a dire che è troppo pesante. Ditemi chi è che ha deciso che i dolci debbano essere leggeri? Ma che dolci sono?

Questa. L'avete sentita? Io già la amo. Quasi quasi mi vado anche a vedere Bond al cinema, cosa che non ho mai fatto in tutta la mia vita. Ma c'è una prima volta per tutto, no?

besitosssss ♥

*aggiornamenti dell'ultim'ora
*niente nutellotta perché : scendo disotto tutta gasata per l'abbuffata che mi si prospettava, preparo tutto..e scopro che manca il lievito per dolci...un minuto di silenzio per le migliaia di calorie che sono idealmente svanite al solo udire questa notizia!
*il titolo l'ho messo ora perché : prima nella foga del momento me n'ero completamente dimenticata quindi perdonate la scurrilità e apprezzate la genuinità :)

inizio a perdere un po' troppi colpi...

mercoledì 24 ottobre 2012

via, via, via....

Ho scoperto Pinterest in una noiosissima serata in cui il programma tv più interessante era la pubblicità. Prima mi ero iscritta a Pinspire, ma non mi soddisfaceva del tutto. Pinterest invece è tutt'altra storia : kili e kili di immagini di ogni tipo, e poi c'è la sezione "quotes" che ormai è diventata il mio pane quotidiano. Ditemi, sono arrivata tardi (come al solito)? Già l'avevate scoperto tutti, vero? Oh be', poco male. 


I post motivazionali - nati anche per merito di Pinterest - si sono diradati un po' troppo. Non mi sono demoralizzata del tutto, ma quella sensazione di inadeguatezza proprio non se vuole andare, così ho lasciato perdere per un po'. Non penso sia il caso di pubblicare immagini super motivanti se poi non ci credo neanche un po' a quello che c'è scritto. Preferisco aspettare e vedere che succede. Il fatto è sempre quello : un giorno credo di potercela fare e penso che "meglio di me non c'è niente e nessuno", il giorno dopo mi spaventa anche sedermi alla scrivania e aprire il libro. Tutto questo non è giusto.

La mia ex-coinqui ha deciso di trasferirsi nella città dalla prospettiva obliqua, insieme al suo fidanzato. Stranamente stavolta non mi sento abbandonata. Essendo single dalla nascita mi è capitato più e più volte di essere "accantonata" per un ragazzo, ma stavolta no. Sono stata io a dirle di darsi una svegliata e di fare la cosa più giusta per lei, perché quei sei, sette mesi che li hanno tenuti lontani l'ho vista pian piano arrendersi ad una situazione ingiusta. È stata veramente male, ora invece la sento di nuovo serena. Non c'è più quel nervosismo nella sua voce, adesso è tranquilla. E le voglio troppo bene per chiederle di rinunciare a tutto quello che ha ritrovato solo per starmi vicino in un'avventura che è sempre stata più mia che sua. Mi ha fatto ridere: mi ha chiamata e mi ha subito detto tutto. Il giorno dopo mi richiama e inizia a scusarsi, a dirmi che le dispiaceva, che non avrebbe mai voluto "lasciarmi così", che vorrebbe tanto che prendessi in considerazione l'idea di trasferirmi lì con loro, che le mancherei troppo e che si sente in colpa per avermi abbandonata. Per essere una che non vuole costruire legami più forti del dovuto stavolta ho fallito miseramente. So che fino ad ora un'amica così sincera non l'ho mai avuta. Potrebbe sembrare stupido ma è così. 

from Pinterest

Mi sono iscritta ad un corso di Zumba fitness. Come dice Cesare "so far ridere la gente"!   
Avendo più o meno le stesse capacità motorie di Maria de Filippi non oso neanche guardarmi allo specchio gigantesco che ho di fronte mentre facciamo lezione. Avrei voluto fotografare la faccia inorridita e spaventata della proprietaria della palestra quando al momento dell'iscrizione mi ha chiesto se avessi mai praticato sport o fatto attività fisica di qualsiasi genere e io le ho candidamente risposto che "in 23 anni di vita non ho mai messo piede in una palestra neanche per sbaglio". Era lì e mi guardava sconvolta, poi sorrideva e si guardava intorno disorientata, dite che cercava il cartellone di "scherzi a parte"?? 
Comunque non avrei mai pensato di dirlo ma...mi piace! È rilassante, divertente, mi aiuta a dimenticare per un paio d'ore a settimana tutti i piccoli&grandi problemi che affliggono la mia esistenza, e poi rido, rido e rido ancora. Uno sballo! :)

Dovrei farlo un post sulla vita in palestra e sugli esemplari che ne fanno parte. Non pensavo che gli stereotipi fossero così...reali!

Poi ci sono loro. Quelli di Glee 4. Non ho ancora ben capito come sia possibile che tra una puntata e l'altra ci siano due settimane, o tre giorni, o un mese, la programmazione non è chiarissima, ma per il resto  m i  p i a c e !!! È molto meno high school style delle altre tre stagioni : finalmente Rachel sembra un pelino più "sveglia" e mi dispiace per il caro e vecchio Finn, ma Brody è...wow! Il tipicissimo figaccione da serie tv ammmerricana che fa dimenticare alla protagonista il fidanzatino del liceo. Sembra uscito da una pubblicità di mutande di Dino&Gino. I cambiamenti nel cast sono ancora da valutare, tipo mi mancano Santana e Puck e non so quanto possa reggere la storia del fratellastro che capita per caso nella stessa scuola. A quanto pare poi sto matrimonio non s'ha da fare, mi domando : prima della fine della stagione Schuester e la Pillsbury si sposano, sì o no??? Vi giuro che se potessi scriverei agli autori pur di saperlo.

from Wikipedia

from theinsider.com

In tema di telefilm ho fatto anche un'altra piacevole scoperta : Fairly Legal.


Lei è Kate, un'ex avvocato ora mediatrice. Ha lasciato la carriera forense perché crede nella giustizia, un po' meno nella legge. Insieme alla (giovanissima) matrigna Lauren gestisce lo studio Reed&Reed, ereditato dal padre. L'ex marito di Kate, Justin Patrick, è l'assistente procuratore. Kate è piccola, energica, simpatica,  sempre di corsa e sempre in ritardo, ma per fortuna c'è Leo, il suo assistente tuttofare. Una particolarità : nella rubrica del cellulare di Kate tutti i protagonisti sono identificati con i personaggi del mago di Oz, che è il suo film preferito. Nella seconda stagione entra a  far parte del cast, e dello studio, Ben Grogan, un avvocato particolarmente attento allo stile, al guadagno e...a Kate. 
Trama molto semplice : il padre muore, le lascia lo studio, ci sono delle difficoltà, la matrigna amica-nemica, l'ex marito e la nuova...fiamma (?). Mi piace perché  dopo Streghe non avevo più visto un telefilm ambientato nella splendiderrima San Francisco e perché parla di avvocati e di giustizia. Niente di più. 
Peccato che mi ero già fomentata tantissimo salvo poi scoprire che hanno girato solo due stagioni, ognuna di 13 episodi. Ed è già finita. Mmmmm......

Fine degli aggiornamenti.
Sto diventando noiosa.

besitosssss ♥